Alogenuri

Salgemma

Nella vetrina VII sono esposti sei campioni di salgemma provenienti dal giacimento di Lungro, Cosenza, di cui quattro, in massa compatta microcristallina di colore bianco-grigia per piccole quantità di minerali argillosi o bituminosi, sono stati donati al Real Museo nel 1846 da P. Margiotto direttore della salina. Nella stessa vetrina sono esposti un campione, proveniente dalla Sicilia, in cristalli cubici perfettamente limpidi ed un campione di salmarino proviene da Santa Margherita di Savoia. Nella bacheca E, in una singolare ampollina di vetro, sono esposti cristalli singoli di salgemma azzurro rinvenuti nell’importante giacimento di Stassfurt, Germania ed un campione di salgemma parzialmente violetto proveniente dalla Sicilia.

Silvite

Silvite, KCl, molto più rara del salgemma. I campioni esposti provengono dai giacimenti di sali potassici di Stassfurt, Germania e si presentano in cristalli cubici di colore rossastro per la presenza di minutissime scagliette di ematite.

Thomsenolite

Thomsenolite, NaCa2Al5Si5O20·6H2O, in minutissimi cristalli dall’habitus prismatico di colore giallo-bruno per inclusioni di ferro. Il campione proviene da Ivigtut, Groenlandia, località dove si trova associato alla criolite, Na3AlF6, di cui sono esposti tre campioni nella stessa vetrina.

Fluorite

Sono esposti duecentotrentatre campioni di fluorite, CaF2, pregevoli per dimensioni e varietà di colori. L’habitus del minerale è generalmente cubico con colorazioni molto varie: violetto, blu, giallo, più rari verde e rosa ; alcuni campioni di particolare pregio sono incolore. I magnifici cristalli esposti provengono in massima parte dalla Gran Bretagna ed in particolare dalle regioni inglesi del Durham e Derbyshire, splendidi esemplari provengono anche dalla Sassonia, Germaniadove non sono rari cristalli cubici giallo oro.
Nella bacheca E sono esposti due ottaedri di sfaldatura di fluorite verde azzurra provenienti dall’Alto Adige e un campione di fluorite con abito rombododecaedrico. Particolare è la fluorite associata con la pirite dell’Isola del Giglio in Toscana esposta nella vetrina IX.

Altri Alogenuri

embolite, Ag(Cl,Br), miscela isomorfa di cerargirite, AgCl, e bromargirite, AgBr, proveniente dal Galles;

jodargyrite o jodirite, AgI, minerale secondario nei giacimenti di minerali di argento;

yttrofluorite, (Ca,Y)F2-3, in cui il calcio è sostituito da piccole quantità di ittrio, un campione massivo proveniente dalla Norvegia;

fluocerite, fluoruro di terre rare, (Ce,La)F3, in masse compatte dal colore giallastro proveniente dalla Svezia;

calomelano, Hg2Cl2, proveniente dalla Germania si presenta in massa compatta grigia per inclusioni di mercurio metallico. Il calomelano rappresenta un prodotto di alterazione del cinabro o di minerali contenenti mercurio;

cryolithionite, Li3Na3Al2F12, proveniente da Ivigtut, Groenlandia, in massa compatta;

gearksutite, CaAlF4OH·H2O, proveniente da Ivigtut in Groenlandia, si presenta in massa compatta bianco grigiastra. Si ritiene che provenga dall’alterazione di criolite;

pachnolite, NaCaAlF6·H2O, minerale raro proveniente da Ivigtut, Groenlandia;

chiolite, Na5Al3F14, un unico campione in masse spatiche immesso nel museo nel 1872 proveniente da Ilmen, Urali, Russia;

ralstonite, NaMgAl(F,OH)6·2H2O, proveniente da Ivigtut, Groenlandia, si presenta in cristalli molto piccoli;

atacamite, Cu2Cl(OH)3, associata a cuprite proveniente da Remolinos nella provincia di Atacama nel Cile settentrionale dove si trovano importanti giacimenti cupriferi e da Tocopilla, Bolivia;

“percylite” miscela di pseudoboleite, Pb5Cu4Cl10(OH)8·2H2O e boleite Pb26Ag10Cu24Cl62(OH)4·3H2O tipico delle miniere del Cile associata a minerali secondari di piombo;

boleite, Pb26Ag10Cu24Cl62(OH)48·3H2O, in cristalli cubici perfetti proviene da Boleo presso Santa Rosalia in California;

matlockite, PbFCl, proveniente da Matlock nel Derbyshire Inghilterra;

daubréeite, BiO(OH,Cl) proveniente dalla Bolivia;

prosopite, CaAl2(F,OH)8 si presenta in aggregato compatto grigio e proviene dai filoni stanniferi della Sassonia, Germania.

Leggi anche

  • Grande CollezioneGrande Collezione Introduzione Nella sala settecentesca sono esposti circa 6000 campioni della Grande […]
  • Elementi NativiElementi Nativi Elementi nativi  Zolfo Nelle vetrine I, II, III sono esposti cinquantaquattro campioni […]
  • SolfuriSolfuri Solfuri, Seleniuri, Arseniuri, Telleruri. Antimonite Nella vetrina IV sono esposti […]
  • Minerali FluorescentiMinerali Fluorescenti La Collezione dei Minerali Fluorescenti, realizzata nel 1998, è costituita da 50 […]
  • I composti organiciI composti organici I composti organici sono un ristretto gruppo di sostanze la cui genesi comporta la […]
  • Cristalli ArtificialiCristalli Artificiali Nel 1847 Arcangelo Scacchi realizzò nella sua abitazione un vero e proprio laboratorio […]