Anfibi labirintodonti

Archegosaurus decheni

Archegosaurus decheni

Cranio provvisto di apparato boccale di Archegosaurus decheni (Goldfuss), specie di anfibio labirintodonte, proveniente dai depositi permiani di Lebech, Germania.

I labirintodonti sono anfibi molto antichi ed ormai estinti che devono il loro nome alla presenza di denti a struttura interna labirintica. Essi rappresentano i primi vertebrati che iniziarono la conquista della terraferma. Il passaggio dei vertebrati dall’ambiente acquatico a quello subaereo avvenne nel Devoniano, quando i vertebrati, che erano vissuti nel mezzo liquido per quasi 150 milioni di anni, cominciarono a popolare le terre emerse.

Questo passaggio non fu facile e rese necessari radicali cambiamenti nell’organismo: la respirazione polmonare prese il sopravvento su quella branchiale; le pinne utilizzate fino a quel momento per stabilizzare il nuoto, furono trasformate in arti capaci di sostenere il corpo durante gli spostamenti sulla terraferma; l’epidermide divenne resistente all’essiccamento; gli organi di senso mutarono per permettere il funzionamento dell’udito e dell’olfatto in ambiente subaereo e non più subacqueo. Questi cambiamenti, avvenuti nel corso dell’evoluzione, fanno sì che gli anfibi costituiscano il ponte evolutivo tra i vertebrati marini (pesci) e i primi vertebrati terrestri (rettili).

I Labirintodonti si originarono dai Crossopterigi ripidisti, gruppo di pesci ossei che, durante il Devoniano, viveva nelle pozze d’acqua dolce che costellavano le aride pianure continentali. Attualmente questi pesci sopravvivono con un solo rappresentante, la Latimeria chalumnae, vivente nelle acque profonde del canale del Mozambico, considerato un classico esempio di fossile vivente.

Secondo alcuni paleontologi, poiché il clima nel Devoniano era caratterizzato da periodi secchi e periodi di piogge torrenziali, queste pozze d’acqua erano soggette a periodici prosciugamenti. I Crossopterigi ripidisti capaci di respirare con i polmoni e di spostarsi grazie alle robuste pinne si sarebbero spinti alla ricerca di pozze più ricche di acqua. Verosimilmente proprio questi spostamenti potrebbero aver selezionato forme più idonee a vivere fuori dell’ambiente acquatico.

La conquista della terra ferma avvenne in tempi molto lunghi. I labirintodonti fiorirono nel Carbonifero, si diffusero nel Permiano e nel Triassico per poi estinguersi alla fine di quest’ultimo periodo geologico.

Prima dell’estinzione diedero origine gli anfibi moderni: gli anuri (rane), gli urodeli (salamandre) e gli apodi (cecilie).

Leggi anche

  • Gli AnfibiGli Anfibi Caratteristiche Generali Gli Anfibi sono i primi Vertebrati che hanno invaso le terre […]
  • Vegetali del CarboniferoVegetali del Carbonifero Resti fossili di antichi organismi vegetali, simili a felci, che popolarono le terre […]
  • Molluschi quaternariMolluschi quaternari Il primo e' un mollusco bivalve appartenente alla specie Artica islandica, il secondo […]
  • I RettiliI Rettili Caratteristiche Generali I Rettili, comparsi circa 350 milioni di anni fa, sono […]
  • plesiosauriPlesiosauri Calco di Plesiosaurus hawkinsi proveniente dai terreni liassici del Somersetshire […]
  • IttiosauriIttiosauri L’esemplare, in ottimo stato di conservazione è ben evidente sulla lastra di […]