Biologia dei proboscidati

Caratteristiche Generali

I Proboscidati sono i più grandi animali viventi, adattati a vivere sulla terraferma, alti fino a 4 m al garrese e pesanti fino a 7500 Kg. Gli arti, spostati sotto il corpo e con ossa disposte in colonna, sostengono bene il grande peso corporeo. Il naso e il labbro superiore formano la proboscide, organo di senso e dai molteplici usi sia per l’alimentazione, che per la vita sociale. Sono sempre presenti due grandi padiglioni auricolari, riccamente vascolarizzati, che funzionano da radiatori ed eliminano l’eccesso di calore. L’udito è acuto. La pelle è spessa e con scarsi peli, ma molto delicata, per cui gli elefanti passano ore a curarla con bagni di polvere, fango o acqua in modo da mantenerla morbida ed evitare i parassiti. Gli incisivi superiori (zanne) sono lunghi, e a crescita continua; i molari sono forniti di caratteristiche serie di creste trasversali; allorché si usurano, vengono spinti anteriormente e sostituiti da nuovi molari più grandi e con più creste. Dopo i 60 anni, non si formano più nuovi denti per cui l’animale è destinato a morire di fame.

Evoluzione

Proboscidati risalgono all’Eocene superiore, circa 50 milioni di anni fa. Si sono originati da un gruppo di Ungulati primitivi oggi estinti. In passato erano rappresentati dal vasto ed eterogeneo gruppo dei Mastodonti; oggi sono, invece, rappresentati solo da 2 specie: l’Elefante indiano (Elephas maximus) e l’Elefante africano (Loxodonta africana).

Ecologia

Gli elefanti si cibano di ogni tipo di materiale vegetale, dalle foglie ai frutti alle cortecce e ai semi: metà di ciò che viene mangiato non viene digerito, per cui gli elefanti necessitano ogni giorno di grandi quantità di cibo ed acqua. Gli elefanti sono diffusi dalle fitte foreste tropicali alle savane. Nelle foreste, percorrono sentieri cui restano fedeli per generazioni. Oggi gli zoologi considerano l’attività distruttiva degli elefanti come un sistema utile alla creazione di nuovi substrati e nuovi habitat dove grandi e piccoli animali di altre specie trovano opportunità di sviluppo, riparo e sostentamento: perciò gli elefanti rappresentano una “chiave di volta” intorno a cui ruota un intero e complesso ecosistema che è destinato a scomparire una volta soppressi questi grandi erbivori.

Etologia

Sono gregari e strettamente gerarchici: i gruppi includono fino a un centinaio di individui. Durante la marcia, i piccoli vengono tenuti al centro di una cerchia di femmine, per protezione; all’esterno si trattengono i maschi. Se un individuo del branco viene aggredito, gli altri intervengono in sua difesa e giungono a sostenerlo se ferito. Di regola viene partorito un solo piccolo alla cui cura e protezione partecipano molte femmine, aiutandosi reciprocamente.

Distribuzione e conservazione

Gli elefanti sono stati utilizzati come animali da lavoro e, in passato, anche come unità da combattimento. Sono oggi molto richiesti dai circhi e zoo per la relativa facilità d’addestramento, in quanto dotati di buona memoria e intelligenza. La richiesta dell’avorio delle zanne per farne statue e monili e la progressiva distruzione dei loro ambienti ne ha provocato il rapido declino. Oggi sono protetti in diverse aree. Ultime superstiti di un vasto ordine le due sole specie di elefanti vivono in Asia sudorientale (Elefante indiano Elephas maximus) e in Africa (Elefante africano Loxodonta africana).

Nel Museo

I Proboscidati sono rappresentati dal settecentesco scheletro di Elefante indiano (Elephas maximus) proveniente dalla Reggia di Portici e da alcuni reperti esposti nella vetrina 30: molari ed una sezione di zanna di Elefante africano (Loxodonta africana).

Leggi anche

  • I CarnivoriI Carnivori Caratteristiche Generali I Carnivori sono Mammiferi predatori forniti di una specifica […]
  • Il ritorno all’acquaIl ritorno all’acqua Molti Vertebrati terrestri appartenenti a gruppi diversi di Rettili, Mammiferi ed […]
  • Biologia dei pinnipediBiologia dei pinnipedi Caratteristiche Generali I Pinnipedi sono Carnivori adattati all'ambiente acquatico. […]
  • I CetaceiI Cetacei Caratteristiche Generali I Cetacei sono i Mammiferi che possiedono i migliori […]
  • I SireniI Sireni Caratteristiche Generali I Sireni sono un gruppo di Ungulati altamente specializzati […]
  • Gli CnidariGli Cnidari Caratteristiche Generali Gli Cnidari, dal greco knide cioè ortica sono organismi […]