Eugenio Scacchi

Eugenio Scacchi conseguì la libera docenza in Mineralogia nel 1885 e fu nominato professore straordinario di Mineralogia alla Reale Università di Genova nel 1890. In seguito al ritiro dall’insegnamento del padre Arcangelo, nel 1891 ottenne il trasferimento a Napoli e fu nominato direttore del Real Museo Mineralogico. Diresse il museo con ammirevole impegno in un momento in cui divenne molto difficile reperire i finanziamenti necessari per la conduzione del Museo e per lo svolgimento delle ricerche mineralogiche. Malgrado le difficoltà, non tralasciò la ricerca ed effettuò studi cristallografici ed ottici su composti ottenuti artificialmente e sui minerali vesuviani. Da ricordare la sua segnalazione sul primo rinvenimento in natura della termonatrite e del natron e le ricerche sulla litidionite, sulla humite e sull’hauerite di Detricella (Sicilia), minerale segnalato per la prima volta in Italia.

Leggi anche