Fusuline

FusulineMacroforaminifero, visto al microscopio, appartenente alla famiglia delle Fusulinidae, presente nei sedimenti, di età Permiana, della Turchia.

Le Fusulinidae sono organismi unicellulari che, come tutti i foraminiferi, erano provviste di un guscio calcareo all’interno del quale viveva l’unica cellula di cui era formato l’organismo.

I gusci raggiungono notevoli dimensioni, di solito comprese fra 1 e 70 mm. e rappresentano le uniche parti fossilizzabili. I resti fossili dei Foraminiferi e in particolare delle Fusuline sono molto interessanti per la loro complessa struttura interna, per le geometrie e per le simmetrie che variamente caratterizzano questi involucri calcarei; ancor più sorprendente è scoprire che questa enorme complessità e’ presente in un mondo solitamente microscopico e infinitamente piccolo come quello degli organismi unicellulari. Le Fusuline popolarono i mari del nostro pianeta durante il Carbonifero e il Permiano. Le loro spoglie sono abbondantissime nei sedimenti di quest’intervallo geologico e sono riconducibili a circa 1000 specie diverse. La forma esterna del guscio può presentarsi da lenticolare a sferoidale fino a fusiforme e variamente allungata, Oltre alla forma esterna del guscio, pochissime altre variazioni sono osservabili; le classificazioni paleontologiche, infatti, si basano essenzialmente sulle differenti caratteristiche interne dei gusci calcarei.

Il guscio e’ costituito da un involucro calcareo microgranulare detto spiroteca o muraglia di spessore limitato, che si avvolge a spirale attorno ad un asse mediano inflettendosi, periodicamente, con un angolo di circa 90°; queste periodiche inflessioni prendono il nome di setti.

Le cavità contenute tra due setti consecutivi sono dette logge. Esternamente si può osservare che ad ogni linea d’inflessione della spiroteca corrisponde un solco. Nelle Fusuline molto primitive, i setti sono del tutto piani; di norma invece questi presentano delle ondulazioni accentuate e distribuite in vario modo: in alcune forme le ondulazioni sono presenti soltanto nelle zone polari (es.Triticites), mentre in altre sono così accentuate da determinare saldature tra le ondulazioni opposte di setti consecutivi, delimitando minuscole loggette.

Le logge iniziali, attorno alle quali si avvolge la spiroteca, corrispondono al sottile guscio calcareo che ospitava l’apparato embrionale. Tali logge hanno una forma particolare e un diverso tipo di avvolgimento. La forma e le modalità di avvolgimento delle logge iniziali costituiscono uno deglie elementi distintivi per la sistematica del gruppo.

La struttura interna della spiroteca costituisce un ulteriore carattere differenziale importantissimo. Si possono riconoscere due tipologie distinte di spiroteca: 1) diafanotecale, caratterizzata da un tectiorium esterno un tectum interno e, interposto fra questi, uno straterello calcitico trasparente denominato diafanoteca. 2) keriotecale, caratterizzata dalla presenza, al posto dei tectoria, di un tessuto a struttura alveolare detto kerioteca.

Le comunicazioni tra l’interno e l’esterno erano assicurate da numerose, piccole, perforazioni, dette pori settali, poste sull’ultima inflessione settale o anteteca. Tutte le altre logge precedenti l’anteteca erano in comunicazione grazie a pori settali, quando i setti sono piani o poco ondulati, o a foramina, oppure mediante un tunnel, cioè una fessura più o meno ampia, in posizione equatoriale che segue l’andamento spiralato della spiroteca. Il tunnel è spesso fiancheggiato da entrambi i lati da depositi calcitici detti “chomata”. Altri depositi calcitici possono osservarsi, in forme permiane, innalzarsi dal pavimento delle logge (parachomata), o dal soffitto delle logge stesse (septula). Comata, parachomata e septula sono elementi che costituiscono l’endoscheletro. Distribuzione stratigrafica: I Fusulinidi sono foraminiferi caratterizzanti i depositi marini del Carbonifero – Permiano, di cui sono ottimi fossili guida.

Leggi anche

  • FossilizzazioneFossilizzazione Con il termine fossilizzazione si intende l'insieme dei processi di natura inorganica […]
  • Molluschi quaternariMolluschi quaternari Il primo e' un mollusco bivalve appartenente alla specie Artica islandica, il secondo […]
  • RudisteRudiste Le Rudiste sono un gruppo aberrante di Bivalvi che si differenziò durante il Giurassico, […]
  • GraptolitiGraptoliti Lastra di argilla scistosa scura con numerosi resti di Graptoliti, fossilizzati in […]
  • Latanites sp.Latanites sp. Palma fossile, appartenente al genere Latanites di cui si sono perfettamente […]
  • BrachiopodiBrachiopodi Esemplare di Spirifer verneulli, appartenente al phylum Brachiopoda e proveniente dai […]