Minerali Fluorescenti

img015

Autunite

La Collezione dei Minerali Fluorescenti, realizzata nel 1998, è costituita da 50 campioni di diversa composizione e provenienza ed esposta nel Vestibolo, in vetrine acquistate utilizzando anche le sottoscrizioni dei visitatori.

I minerali fluorescenti appartengono alla categoria dei cosiddetti minerali luminescenti che, sottoposti a sollecitazioni di diverso tipo, presentano un colore diverso da quello mostrato in luce naturale. In particolare, i minerali fluorescenti, quando irraggiati con luce ultravioletta, raggi X o raggi infrarossi, sono capaci di emettere temporaneamente radiazioni luminose diverse da quelle che emettono alla luce naturale. Il termine fluorescenza deriva da quello del minerale fluorite (CaF2), il primo in cui questo fenomeno fu osservato. La parte predominante della collezione di minerali fluorescenti del Real Museo Mineralogico è costituita dal gruppo delle fluoriti, provenienti in gran parte dall’Inghilterra.

I colori di fluorescenza non sono relazionati al colore naturale del minerale e possono variare anche nell’ambito di una singola specie mineralogica. Ad esempio, il campione di scheelite bianca presente nella nostra collezione mostra una fluorescenza azzurra, ma quando lo stesso minerale contiene molibdeno la sua fluorescenza diviene gialla. Alcuni minerali risultano sempre fluorescenti, altri lo diventano solo se presentano difetti reticolari o particolari impurezze chimiche dette attivatori. Inoltre, alcuni minerali (es. la calcite) sono fluorescenti solo per una determinata lunghezza d’onda della luce, altri (es. l’autunite e la willemite) sono fluorescenti per lunghezze d’onda differenti, mostrando lo stesso colore o cambiandolo. Particolarmente evidente la fluorescenza gialla dei tre campioni di autunite provenienti da Cosenza. Tra i minerali della collezione sono presenti anche due campioni di sodalite del Vesuvio che mostrano una fluorescenza arancione.

Si parla, invece, di fosforescenza se l’emissione della luce persiste anche quando cessa l’irraggiamento. Nella nostra collezione la fosforescenza è osservabile nel campione di troostite proveniente dal New Jersey.

Leggi anche

  • Grande CollezioneGrande Collezione Introduzione Nella sala settecentesca sono esposti circa 6000 campioni della Grande […]
  • Fosfati, Arseniati, VanadatiFosfati, Arseniati, Vanadati Apatite Nella vetrina XXXI e nella bacheca N sono esposti numerosi campioni di apatite […]
  • Strumenti StoriciStrumenti Storici La collezione degli strumenti, costruiti tra la seconda metà dell'800 e la prima metà […]
  • Minerali delle fumaroleMinerali delle fumarole Le fumarole  vesuviane danno luogo alla formazione di incrostazioni di minerali, spesso […]
  • Collezione minerali Tufi CampaniCollezione minerali Tufi Campani La Collezione dei Minerali dei Tufi Campani, esposta nella Sala Parascandola, è formata […]
  • Pietre DurePietre Dure Con il termine pietre dure vengono indicate minerali e rocce che, per durezza e […]