Pietre Dure

pietre_dureCon il termine pietre dure vengono indicate minerali e rocce che, per durezza e bellezza, se lavorati, possono essere trasformati in oggetti ornamentali di gran pregio.

La collezione Pietre Dure del Real Museo Mineralogico è stata allestita nel 1995, utilizzando le pietre e gli oggetti donati dai coniugi De Felice e Sbriziolo che hanno rinnovato un’antica tradizione in uso presso le famiglie napoletane dello scorso secolo.

La collezione costituita da circa mille pezzi, è esposta in tre bacheche circolari situate nel corridoio e la disposizione degli esemplari ripropone il percorso che dalla “pietra grezza”, attraverso il processo di lavorazione, porta agli oggetti ornamentali.

Nella prima bacheca sono esposti i campioni grezzi, “ciottoli e sassi”, raccolti dall’architetto De Felice in varie località (Buccino, i monti sopra Padula, presso il Gargano a Vieste, sulla Sila), di forma pressoché circolari che dopo il taglio mostrano le splendide cromie interne.

Nella seconda bacheca sono raccolti i “semilavorati” ed alcuni utensili necessari per la lavorazione delle pietre dure (frese, dischi diamantati, polvere di corindone “smeriglio”, archetto in legno che sottende un filo di acciaio ramato). Lungo il perimetro della teca, su appropriate basette, è esposto un campionario completo di pietre dure usato dagli artigiani per il loro riconoscimento. Al centro sono osservabili due geodi di agata che, se agitati, fanno rumore per il movimento del liquido in essi contenuto.

Nella terza bacheca vi sono i prodotti lavorati principalmente da artigiani napoletani. Spiccano tra gli altri un coperchio da astuccio in marmo  con pietre dure incastonate raffiguranti fiori con petali in malachite (verde), turchese, lapislazzuli (blu), agata corniola (bruna), madreperla, e cammei vere e proprie sculture, tipici della lavorazione napoletana.  Alcuni cammei sono di notevole valore perché, pur essendo di piccole dimensioni (inferiore ad 1 cm), riportano scolpita la figura di una donna. Sono anche indicate le fasi salienti della lavorazione dei cammei: doppiette e triplette di pietre dure da incidere, manico di legno su cui viene fissata la doppietta da lavorare, cammei semilavorati e cammei ultimati. Completano la collezione Pietre Dure oggetti di uso comune: orecchini, bracciali, maniglie, pomi e pomelli, manici per temperini ed alamari.

Leggi anche

  • Grande CollezioneGrande Collezione Introduzione Nella sala settecentesca sono esposti circa 6000 campioni della Grande […]
  • Minerali FluorescentiMinerali Fluorescenti La Collezione dei Minerali Fluorescenti, realizzata nel 1998, è costituita da 50 […]
  • Strumenti StoriciStrumenti Storici La collezione degli strumenti, costruiti tra la seconda metà dell'800 e la prima metà […]
  • Il MedagliereIl Medagliere Il Medagliere è una interessante collezione di circa cinquanta medaglie di varie […]
  • Ossidi e IdrossidiOssidi e Idrossidi Quarzo Sono esposti circa trecento campioni di varietà del biossido di silicio, SiO2: […]
  • Minerali nelle laveMinerali nelle lave La composizione petrografica del Somma-Vesuvio è molto complessa ed esula dallo scopo […]